Corbesate


Appare come “Corbexago” della zona “inter papiam et Mediolanum” nell’elenco di pagamenti di fodro e di giogatico del 1181 (Bollea 1909).
Successivamente il toponimo appare nel comparto delle strade degli “Statuta Stratarum” del 1452 come “Corbesagum” appartenente alla squadra del vicariato di Settimo (Statuta stratarum).
Indicato come “Corberago” appartenente alla pieve di San Giuliano nella “Relatione di tutte le terre dello Stato di Milano” di Ambrogio Opizzone (Opizzone 1644).
Dalle risposte ai Quarantacinque quesiti della giunta del censimento (Risposte ai 45 quesiti, 1751; cart. 3018) risulta che questa località del vicariato di Settimo è infeudata al marchese Manricco di Milano che riceve un censo annuale. Non vi risiede alcun giusdicente essendo il luogo terra comune con la città di Milano e Pavia e sottoposta al maggior magistrato e dipende dalla provincia del ducato di Milano. 
Gli interessati si riuniscono al momento del riparato dell’imposta e costituiscono il consiglio per eleggere il deputato e il console che reggono il comune, le scritture sono conservate dal maggiore estimato. Il Console presta il suo ordinario giuramento presso il Pretorio di Pavia. Non ha agenti in Milano e conta 80 anime.

Nella compartimentazione del Principato di Pavia del 1757 viene indicato come appartenente al vicariato di Settimo, delegazione XIV aggregato a Cassina de’ Ragni (editto 10 giugno 1757). 
Secondo il Comparto della Lombardia Austriaca del 26 settembre 1786 (editto 26 settembre 1786 c) il comune risulta appartenere alla delegazione XIV del Vicariato di Settimo aggregato alla frazione di Cassina de Ragni.
Per mezzo della compartimentazione del 1797 (Proclama del 22 fruttidoro anno V) il comune viene assegnato al distretto di Belgioioso unito a Cassina de’ Ragni.
Secondo la ripartizione del Dipartimento del Ticino del 20 marzo 1798 (legge 30 ventoso anno VI ) il comune entra a fare parte del distretto dei Parchi avente per capoluogo Pavia mantenendo l’unione alla sua frazione.

Con la divisione dei dipartimenti in distretti del 26 settembre 1798 (legge 5 vendemmiale anno VII) il comune risulta appartenente al distretto di Belgioioso, il primo del dipartimento dell’Olona, non è indicata la sua frazione.
Nel 1801 (legge 23 fiorile anno IX) il comune viene aggregato al secondo distretto del dipartimento dell’Olona avente per capoluogo Pavia.
Nella divisione del territorio del 1805 è indicato come comune di III classe del dipartimento d’Olona, distretto II Pavia, cantone I Pavia, unito alla frazione di Cassina Ragni con popolazione di 118 abitanti.
Con la compartimentazione territoriale del regno lombardo-veneto (notificazione 12 febbraio 1816) il comune di Corbesate viene assegnato al primo distretto – Pavia – della provincia di Pavia unito a Cassina de’ Ragni. 
Con decreto del 23 gennaio 1841 a Corbesate viene aggregato anche Settimo come risulta anche dal successivo compartimento territoriale (notificazione 1 luglio 1844), da esso si evince inoltre che il comune era dotato di convocato.
Nel compartimento territoriale della Lombardia (notificazione 23 giugno 1853) il comune di Corbesate risulta compreso nella provincia di Pavia, I distretto, Pavia aggregato a Settimo e Cassina de’ Ragni. La sua popolazione era formata da 321 abitanti.
Nella compartimentazione del 1859 appartiene al circondario I di Pavia, mandamento II di Pavia e ha 349 abitanti.
In seguito all’unione temporanea delle province lombarde al regno di Sardegna, in base al compartimento territoriale stabilito con la legge 23 ottobre 1859, il comune di Corbesate con 349 abitanti, retto da un consiglio di quindici membri e da una giunta di due membri, fu incluso nel mandamento II di Pavia, circondario I di Pavia, provincia di Pavia. Alla costituzione nel 1861 del Regno d’Italia, il comune aveva una popolazione residente di 327 abitanti. In base alla legge sull’ordinamento comunale del 1865 il comune veniva amministrato da un sindaco, da una giunta e da un consiglio. Nel 1867 il comune risultava incluso nello stesso mandamento, circondario e provincia (Circoscrizione amministrativa 1867). 
Popolazione residente nel comune: abitanti 358 (Censimento 1871). Nel 1872 il comune di Corbesate venne aggregato al comune di Bornasco (R.D. 1 novembre 1872, n. 1097).
Potete visionare mappa originale del catasto Lombardo - Veneto
http://archiviomilano.cineca.it/Divenire/document.htm%3Bjsessionid=390FA48CC0B6B40E52BB33E1275210C0?idDoc=10649083&idUa=10649082&first=0&last=0